WEN – TERRA – Terra – Luigi Ciampolini

L'editoriale. La natura ci sta punendo? | Il Bo Live UniPD

Eterna terra, misconosciuta e generosa. Ma generosa con chi? Io aspiro al connubio fatale e tenero tra me che sono acqua limpida e sognante e te che sei crosta dura e secca. A me non importa conoscerti per come ti vedono gli altri; io sono un ruscello, un rivolo leggero, quasi trasparente che a volte cerca d’insinuarsi nelle tue crepe. Non mi hai mai notato né visto! Non riesco a rendere fertile alcun fiore perché sembra che il tuo essere eterno ti renda troppo lontano dal mio umano e flebile anelito di amore. Voglio averti e voglio che mi abbracci ma ancora soffro per la tua fredda distanza e per il tuo battere perpetuo. Terra madre, perversa e ria. Forse matrigna, forse nemica. Non so? Vorrei raccontarti le mie storie di amore ma sembra che non ci sia spazio per il mio sussurro caldo e leggero, per il mio sensibile incedere, della mia anima persa.

di Luigi Ciampolini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: