WEN -ARIA – Concerto – Marcella Spinozzi

In una notte d’agosto
quando i pini disegnavano un merletto d’argento
sul blu cupo del cielo
e una falena lievemente danzava nel vapore del faro

e le palme porgevano chine
il dolce dorato dei datteri
che sembrava liquefarsi nel buio

e dalle finestre aperte su stanze segrete
misteriose presenze apparivano
  -ne sentivo l’oscuro respiro –

e dai monti lontano scendevano i satiri con le ninfe dei boschi
che rapiti ascoltavano

allora io vi ho amati tutti
– folli violinisti –
che con i vostri archetti impazziti
cantavate l’armonia dell’universo
e con i vostri accordi
acutamente mi trafiggevate.

Le stelle e i pianeti intorno
ruotavano nel magico cerchio di musica
che saliva in alto vorticoso
fino a frantumarsi
nel merletto d’argento dei pini.

————
Poesia di Marcella Spinozzi Tarducci
Tutti i diritti riservati

Kerényi – Ninfe e Satiri – l'arte dei pazzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: