WEN – FIGLI – Da madre a figlia – Miriam Ticci

Arianna 26 maggio 1989

Sempre una casa incastonata al mezzo

D’una collina,

Perla affondata nel carnoso letto,

Nell’oro gemma

Adagïata al centro del suo trono.

Sempre d’estate nella coda d’oro

Della spiga del sole ai caldi raggi

L’ocra del riso ondeggia:

Riso gioioso che nel pugno chiuso

D’una lucciola il cuor mira pulsare.

Sempre vivo un affetto nel camino

Cova nel mezzo

Del grigio nella cenere del cuore,

Caldo pulcino

Che pigolando sta sotto ala d’oro.

I sessatori di pulcini - Il Post

di Miriam Ticci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: