WEN – GENITORI – Una madre di Sparta – Carlo Menzinger

Cliternestra si chinò a raccogliere le mandorle che le erano cadute in terra. Ci soffiò sopra e le mangiò. Continuando a pensare, soppesò la ciotola, mescolando con l’oscillazione le mandorle che conteneva.

Cliternestra conosceva bene le regole di Sparta, essendone una delle donne

più rappresentative, ma proprio per questo era riuscita a restare vicina alle figlie. In momenti come questo si chiedeva se non fosse meglio fare come le donne ilote. Gestire una figlia adolescente non era facile. Nymphodora Agropolis avendo quasi diciotto anni avrebbe ormai dovuto superare quella fase di ribellione, ma alla madre pareva che fosse ancora lontana dal riuscirci. La ragazza non viveva con lei ormai da undici anni, ma la madre ne aveva sempre seguito i progressi e la crescita. Ora che era praticamente una donna adulta, Cliternestra avrebbe voluto lasciarla andare per conto suo, ma quella ragazza continuava a preoccuparla. Che cosa avrebbe fatto della propria vita? I ragazzi non si rendono mai conto di quanto siano importanti gli anni della gioventù, in cui tutto del loro futuro si decide. In questo Nymphodora non faceva eccezione, ma nell’atteggiamento della figlia c’era qualcosa di più della spensieratezza giovanile e del desiderio di cambiare degli adolescenti. C’era qualcosa che lasciava la donna inquieta e pensierosa.

Cliternestra inclinò la ciotola e fece cadere una decina di mandorle nel palmo della mano sinistra e poi da lì le fece scivolare un po’ per volta di nuovo nella ciotola. Se solo si potesse riportare indietro così anche gli anni trascorsi, pensò.

Il suo sguardo cadde su uno scarafaggio che attraversava la stanza e rimase a fissarlo finché scomparve in un buco della parete.

da “Il sogno del ragno“, primo romanzo della saga “Via da Sparta” di Carlo Menzinger di Preussethal, ambientato in un mondo contemporaneo dominato dalla città greca.

Nota: Il nome Cliternestra è l’evoluzione dell’antico Clitennestra.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: