L’Antologia “Accadeva in Firenze Capitale” del Gruppo Scrittori Firenze inizia alla grande all’Istituto Geografico Militare

Giovedì 10 giugno 2021, con la regia del Generale Pietro Tornabene, comandante dell’Istituto Geografico Militare, che ha mostrato una spiccata conoscenza del periodo storico di Firenze e un’attenta lettura dei racconti degli scrittori, non poteva avere battesimo più eccellente l’Antologia di racconti sul periodo di Firenze Capitale a cura del Gruppo Scrittori Firenze. Dopo l’aperturaContinua a leggere “L’Antologia “Accadeva in Firenze Capitale” del Gruppo Scrittori Firenze inizia alla grande all’Istituto Geografico Militare”

“Accadeva in Firenze capitale” all’istituto Geografico Militare – di Antonella Cipriani

Accadeva oggi 10 giugno, in un pomeriggio in cui l’estate pare incerta a mostrare tutto il suo splendore, nella grande sala De Vecchi dell’Istituto Geografico Militare,la prima presentazione del volume “Accadeva in Firenze Capitale” ed. Carmignani 2021, ultima creazione letteraria del Gruppo Scrittori Firenze. Il bellissimo locale a tre navate, dal soffitto a volte sorrettoContinua a leggere ““Accadeva in Firenze capitale” all’istituto Geografico Militare – di Antonella Cipriani”

16° WEN – 3 e 4 LUGLIO 2021: IL NUOVO TEMA PER IL WEEK-END DEL NARRATORE È “GENITORI”

Continua l’iniziativa WEN (il Week-End del Narratore) lanciata dal GSF sul proprio Blog, dopo la numerosissima partecipazione ai precedenti temi “Covid-19”, “Quanti siamo“, “Là fuori”, “Acqua”, “Fuoco”, “Terra”, “Aria”, “Ira”, “Avarizia”, “Invidia”, “Superbia”, “Gola”, “Accidia”, “Lussuria” e “Figli”. Questo ciclo del WEN è dedicato alla famiglia e ha i seguenti temi (potete portarvi avanti con la scrittura): FigliContinua a leggere “16° WEN – 3 e 4 LUGLIO 2021: IL NUOVO TEMA PER IL WEEK-END DEL NARRATORE È “GENITORI””

WEN – FIGLI – Noi – Marcella Spinozzi Tarducci

Stringendoci forte la manocome a sentirci tutt’unoti abbiamo vista nascere.piccolo passero implume, nostro soltanto.I tuoi piedini roseisbocciavano come fiori vividistretti nella mano del magoche ti ha condotto alla vita,I tuoi occhi stupitiguardavano il mondo a rovescio.Sopra di te, come bianco gabbiano,volava l’ala bianca della suora. Eppure, così piccola,tu conoscevi già le strade del mondoe giàContinua a leggere “WEN – FIGLI – Noi – Marcella Spinozzi Tarducci”

WEN -FIGLI – Figlia (haiku) – Carlo Menzinger

Occhi di bimba Sorridono felici S’allaga il cuor Firenze, 27/03/2001 da “Rossi di sangue sono dell’uomo l’alba e il tramonto” di Carlo Menzinger di Preussenthal

WEN – FIGLI – Arianna 26 maggio 2019 – Miriam Ticci

La mia guerriera ha le gambe stanche Ma non cede d’un passo né di mille Per questo io l’amo e farei faville Per mantenere nel suo sguardo anche Quel guizzo lieve d’ironia leggera, Passo di marcia del maratoneta Sicuro di raggiunger la sua meta Senza tema d’ostacolo o barriera. Se la vita le dà unContinua a leggere “WEN – FIGLI – Arianna 26 maggio 2019 – Miriam Ticci”

WEN – FIGLI – A Valentina, mia figlia – Maila Meini

Giugno 1981 Non permetterti mai di ascoltare parole-mostro o tiritere fitte di rumori rimbalzanti su lastre cementate da un agro morto vivo senza nessuna crepa. Non voglio i tuoi colori soffocati con durezza da dita che soltanto sanno il grigio, il più facile se non c’è coraggio. Urla e silenzio versa su quei ragni diContinua a leggere “WEN – FIGLI – A Valentina, mia figlia – Maila Meini”

WEN -FIGLI – Che ho da fa’ pe’ campà la famiglia? – Oscar Montani

Un mussulmano sciita di Le Sieci, (FI) di mogli in casa ne avea dieci. Coi figli eran venti, per non patire stenti, mangiavano sempre pasta e ceci! di Oscar Montani

WEN – FIGLI – Il tempo dell’Uomo – Carlo Menzinger

Ci fu il Tempo dell’Uomo Venne il Tempo in cui il Dio Bambino era lontano Venne il Tempo del Silenzio del Dio Bambino I Figli dei Figli di Adamo Chiamarono Dio I Figli dei Figli di Adamo Chiamarono il Dio Bambino I Figli dei Figli di Adamo Chiamarono il Genio della Terra Solo il SilenzioContinua a leggere “WEN – FIGLI – Il tempo dell’Uomo – Carlo Menzinger”

WEN – FIGLI – Ai miei figli – Maria Gisella Catuogno

Figli, se anche non foste miei figli, io vi amerei per la vostra giovinezza ardente e inquieta e per quella voglia di sfidare il mondo che v’accende lo sguardo e le emozioni. V’amerei per quel riso che incanta e che ha ancora l’innocenza dell’infanzia: polla d’acqua sorgiva, mi rammenta, e schiuma di mare quando soffiaContinua a leggere “WEN – FIGLI – Ai miei figli – Maria Gisella Catuogno”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito