WEN – LUSSURIA – Lo sbruffone – Brunetto Magaldi

Quando frequentavo la seconda liceo classico, mi capitò come compagno di banco Marco un ragazzo che proveniva dal liceo di un’altra città. Aveva quattro anni più di me e mi confessò, senza imbarazzo che aveva ripetuto la quarta e la quinta ginnasio mentre era riuscito a sfangare la prima liceo. Io che ero un annoContinua a leggere “WEN – LUSSURIA – Lo sbruffone – Brunetto Magaldi”

WEN – LUSSURIA – Benessere a tutti i costi: Confessione di un Lussurioso – Francesco Guglielmino

Per me il lusso è tutto, non potrei farne a meno. Gioco in borsa, organizzo corsi e talvolta anche metodi di guadagno piramidali dove sono il primo a guadagnarci. Perché faccio tutto ciò? Perché mi piace, mi piace averci uno Yacht, mi piace essere circondato di donne in tanga tutti i giorni dell’anno. Per meContinua a leggere “WEN – LUSSURIA – Benessere a tutti i costi: Confessione di un Lussurioso – Francesco Guglielmino”

WEN – LUSSURIA – La camera con la carta da parati a grottesca – Massimo Acciai Baggiani

Nejua (pronunciato più o meno “nèsciua”) è mia amica da un paio d’anni. Lo giuro, non siamo mai stati altro che buoni amici. È una bella ragazza di trent’anni e se affermassi che non è sessualmente appetibile sarei ipocrita, ma non oserei mai farle una proposta del genere e credo che la cosa sia reciproca.Continua a leggere “WEN – LUSSURIA – La camera con la carta da parati a grottesca – Massimo Acciai Baggiani”

WEN – LUSSURIA – Dialogo tra donne “lussuriose” – Luigi De Rosa

Il caldo era soffocante, aumentato da quel vento maledetto che sembrava trascinarsi dietro il calore del sole. E quattro donne di grande bellezza, vestite con abiti orientali che lasciavano ampie vedute dei loro corpi scolpiti e ammalianti, se ne stavano sedute in un angolo ad aspettare di essere condotte davanti al Giudice, che avrebbe lettoContinua a leggere “WEN – LUSSURIA – Dialogo tra donne “lussuriose” – Luigi De Rosa”

Una guida di Firenze Capitale

Di Massimo Acciai Baggiani Pochi giorni prima dell’uscita dell’antologia del GSF per i 150 anni dal trasferimento della capitale d’Italia da Firenze a Roma, Accadeva in Firenze Capitale, ho trovato al solito scaffale del libero scambio un interessante libricino, ristampa anastatica (allegata a La Nazione, immagino nel 2015) di una guida destinata a quei torinesiContinua a leggere “Una guida di Firenze Capitale”

Un paio di storie di Firenze Capitale

Di Massimo Acciai Baggiani Nel 2021 ricorrono i settecento anni dalla morte di Dante Alighieri, com’è universalmente noto. Appena un po’ meno noto al comune passante è un’altra ricorrenza di quest’anno: i 150 anni dal trasferimento della capitale d’Italia da Firenze a Roma. L’evento non è passato inosservato al consiglio direttivo del GSF (Gruppo ScrittoriContinua a leggere “Un paio di storie di Firenze Capitale”

WEN – ACCIDIA – L’inattivo – Luigi De Rosa

Perché andare a scuola? Insegnano solo roba inutile che nel mondo reale non aiutano per niente a trovare lavoro. A che cosa serve il Teorema di Pitagora? O sapere che nel 1492 Cristoforo Colombo ha scoperto l’America? Tanto non gli hanno dato nemmeno il suo nome.E perché quindi andare a lavorare? Tanto il lavoro nonContinua a leggere “WEN – ACCIDIA – L’inattivo – Luigi De Rosa”

WEN – ACCIDIA – Chi non avanza retrocede – Massimo Acciai Baggiani

Accidenti, devo scrivere qualcosa sul tema dell’accidia… mi dispiacerebbe saltare questo mese, ma non mi viene in mente nulla. Mi masturbo il cervello, come diceva Negrini, ma non esce nulla di valido. Non mi viene nemmeno uno straccio di aneddoto autobiografico o semiautobiografico, come quelli per i peccati precedenti. Beh, il foglio bianco, di cartaContinua a leggere “WEN – ACCIDIA – Chi non avanza retrocede – Massimo Acciai Baggiani”

Racconti rumeni di madre e figlia

Di Massimo Acciai Baggiani Un nuovo pacco è giunto dalla Romania. Stavolta conteneva un libro di prose firmato da Lucia e Codruţa Dragotescu, madre e figlia, col titolo molto generico di Scritti letterari. Un’edizione bilingue anche questa, come già i libri che mi erano arrivati con la prima spedizione, destinata anch’essa, come questo, alla BibliotecaContinua a leggere “Racconti rumeni di madre e figlia”

Salvando Hitler

Di Massimo Acciai Baggiani Hitler vincitore nella seconda guerra mondiale è davvero un classico dell’ucronia, probabilmente l’ipotesi allostorica che più affascina scrittori e lettori del genere. Da Philip K. Dick in poi questa inquietante possibilità è stata incredibilmente produttiva. Anche il nostro Pierfrancesco Prosperi l’ha sviluppata in più di una sua opera – si vedaContinua a leggere “Salvando Hitler”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito