TRE PREMI PER “GENTE DI DANTE”

L’antologia del GSF – Gruppo Scrittori Firenze “Gente di Dante” (Tabula Fati, Settembre 2021), curata da Caterina Perrone e Carlo Menzinger di Preussenthal il 10 ottobre ha avuto l’onore di veder premiato un nuovo racconto presente nel volume. Si tratta di “Io sono la Pia”, con cui Caterina Perrone ci parla di questo misterioso personaggioContinua a leggere “TRE PREMI PER “GENTE DI DANTE””

WEN -ANTENATI – Nonna Giggì – Gronchi Laura

Giornata di pioggia, giornata di ricordi, si dice Claudia, osservando il prato smeraldino dalla finestra. Ha appena finito di fare il gelato alla crema, e un delizioso aroma di vaniglia pervade la cucina. La mente vaga e si sofferma su un pomeriggio del passato, profumato d’infanzia e di dolci fatti in casa da sua nonna.Continua a leggere “WEN -ANTENATI – Nonna Giggì – Gronchi Laura”

WEN – ANTENATI – Il giorno della memoria – Milena Beltrandi

«Bambini, buoni, per favore!» la classe si agita come sempre ma la maestra sta ancora parlando, c’è tempo prima che suoni la campanella. «Domani è il giorno della memoria, ricordatevi di portare l’oggetto di famiglia, quello che ogni nucleo conserva. La lezione di domani sarà su questo: l’oggetto e la sua storia. Adesso potete andare,Continua a leggere “WEN – ANTENATI – Il giorno della memoria – Milena Beltrandi”

WEN – ANTENATI – Caro bisnonno sconosciuto

Antenati? Sui miei avrei da scrivere un libro intero e forse un giorno mi deciderò, ma sono combattuto tra il saggio e il romanzo o una via di mezzo. In questi giorni sono stato contattato per un’intervista che dovrebbe poi andare in RAI a proposito di uno di loro, il mio bisnonno Guido Menzinger diContinua a leggere “WEN – ANTENATI – Caro bisnonno sconosciuto”

WEN – ANTENATI – La disgrazia – Miriam Ticci

S’allontana la foresta, la prateria si disperge. Arcana la foresta s’eleva buia sicura per noi scimmie che vi spulezziamo per ogni dove servendoci di mani e piedi con le cinque dita ben allineate e la coda prensile; estuosa la prateria si distende e s’accavalla al vento: verde profumata con l’arrivo, sempre più raro, delle piogge,Continua a leggere “WEN – ANTENATI – La disgrazia – Miriam Ticci”

WEN – ANTENATI – Il ritratto – Brunetto Magaldi

“Chi fuor li maggior tui“ fa dire Dante a Farinata degli Uberti, che vuol sapere a quale fazione appartenesse il poeta. Mio padre invece interpretava questo verso come un incitamento a ricercare l’origine del nostro cognome e chi fossero stati i nostri antenat . Poiché, risalendo nei secoli, cognomi comuni si possono trovare ad ogniContinua a leggere “WEN – ANTENATI – Il ritratto – Brunetto Magaldi”

WEN – ANTENATI – I nostri antenati genocidi – Carlo Menzinger

Certo non discendiamo tutti da Adamo ed Eva, ma tutti noi, andando indietro nelle generazioni abbiamo qualche antenato in comune. Da qualche parte la nostra specie di homo sapiens ha avuto inizio e allora eravamo tutti fratelli. Sangue comune. Un’altra cosa che non è tanto vera è la favoletta rappresentata da quel disegno che vedeContinua a leggere “WEN – ANTENATI – I nostri antenati genocidi – Carlo Menzinger”

WEN – ANTENATI – Tranquillo – Terza Agnoletti

Nacque negli anni 30 dell’800. Gli aneddoti che lo riguardano venivano tramandati in famiglia, poiché nel mondo contadino si conservava con cura affettuosa la memoria del passato e se ne parlava nelle lunghe veglie invernali. I genitori lo battezzarono Tranquillo, forse come auspicio, forse come speranza, ma non furono buoni profeti. Sposò Maddalena, detta Lena.Continua a leggere “WEN – ANTENATI – Tranquillo – Terza Agnoletti”

WEN – ANTENATI – Zia Guglielmina -Ada Ascari

Oggi davanti a due parole apparentemente in contrasto fra loro, come ‘Primula’ e ‘Mucido’ mi sono trovata a mettere a confronto la freschezza di un fiore appena sbocciato su un prato primaverile e l’odore che prende le narici in uno spazio chiuso. Mi è ricomparso davanti agli occhi l’ingresso della cantina di una vecchia casaContinua a leggere “WEN – ANTENATI – Zia Guglielmina -Ada Ascari”

WEN -ANTENATI – Una breve apparizione – Carlo Menzinger

Conobbi il mio bisnonno Alfredo Reichlin nel 1980. Avevo allora già sedici anni. Non mi era molto chiaro perché non lo avessi conosciuto prima e mi è poco chiaro anche ora. Di sicuro molto dipendeva dal fatto che io vivessi a Roma e lui in Svizzera, credo a Breganzona, dove viveva anche suo figlio Francesco,Continua a leggere “WEN -ANTENATI – Una breve apparizione – Carlo Menzinger”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito