WEN – FRATELLI – E’ bello saperti anche se non ci sei – Giovanna Olivari

E’ bello saperti anche se non ci sei. È questo “fratelli”? Guardo i miei figli crescere fratelli e giocare alla lotta ai soffioni sul viso agli spilli sul braccio agli stampi di denti ne sento il sudore le voci in falsetto gli aiuto invocati e poi soffocati Il mio cuore sussulta di una gioia carnaleContinua a leggere “WEN – FRATELLI – E’ bello saperti anche se non ci sei – Giovanna Olivari”

WEN – ACCIDIA – Accidia – Giovanna Olivari

La tua accidia m’acceca m’uccide m’avvince mi cinge mi stringe lenisce – dicevi- le mie ulcere da stress. L’accidia illude e tradisce. L’ozio – dicevi- è rivoluzionario. Non il tuo. Quell’indolenza, quella tua assenza di desiderio per alcunché, per chicchessia, pure per te t’hanno isolato, esiliato, t’hanno ingessato la morbidità, pietrificato la vacuità. Piuma diContinua a leggere “WEN – ACCIDIA – Accidia – Giovanna Olivari”

WEN – GOLA – Gola-Lago-Goal – Percorso anagrammatico – Giovanna Olivari

Impulso impaziente eterna pulsione pul-sazio-ne. Sazio? Mai sazio in-gurgito  in-goio in-gordo  gordo divento  godo. Godo? Quell’attimo godo che va dagli occhi al core. Core? No, non core. Stomaco Idrovora Quell’Idra di Lerna mai sazia. Quell’attimo godo che -labbra-lingua-denti-palato – scende per la  GOLA. GOAL!!! Nessuno ha parato. Nessuno ha respinto quel dolce boccone si tuffaContinua a leggere “WEN – GOLA – Gola-Lago-Goal – Percorso anagrammatico – Giovanna Olivari”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito