WEN – SUPERBIA -L’orrida chat – Carlo Menzinger

Mentre ch’i’ rovinava in basso loco, dinanzi a li occhi una chat orrenda si parò e il silenzio fece fioco. Quando vidi costei nella gran landa, «Miserere di me», gridai a lei, «qual che tu sii, od ombra od orco certo!». Rispuosemi: «Non orc’io, m’orco tu sei, son chat tuonante qual cannon  lombardi, internet perContinua a leggere “WEN – SUPERBIA -L’orrida chat – Carlo Menzinger”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito