WEN – GENITORI – Genitori – Milena Beltrandi

-Posso aiutarti? Non ti agitare, è normale, siediti un attimo, ti sentirai subito meglio. – disse la presenza all’uomo. -Sì grazie, solo un attimo, non capisco come sono finito qui. – rispose; lei sorrise. -Lo dicono tutti, torno più tardi. L’uomo si guardò intorno, era confuso, sconsolato. L’ultimo ricordo che aveva risaliva alla sera precedente.Continua a leggere “WEN – GENITORI – Genitori – Milena Beltrandi”

WEN – GENITORI – Una madre di Sparta – Carlo Menzinger

Cliternestra si chinò a raccogliere le mandorle che le erano cadute in terra. Ci soffiò sopra e le mangiò. Continuando a pensare, soppesò la ciotola, mescolando con l’oscillazione le mandorle che conteneva. Cliternestra conosceva bene le regole di Sparta, essendone una delle donne più rappresentative, ma proprio per questo era riuscita a restare vicina alleContinua a leggere “WEN – GENITORI – Una madre di Sparta – Carlo Menzinger”

WEN – GENITORI – Madre e figlia- Silvia Taccagni

Si girò un po’ nel letto, sprofondando nel tepore delle coperte. “Goditi ancora un attimo questo paradiso, mia cara, che tra poco inizia il bello” si disse, mentre infilava la testa sotto il cuscino. Ma non riuscì a rilassarsi; di li a poco avrebbe sentito quella vocina delicata e ancora un po’ assonnata, da essereContinua a leggere “WEN – GENITORI – Madre e figlia- Silvia Taccagni”

WEN – GENITORI – Vale un Perù – Terza Agnoletti

Mette in ordine la cucina e intanto mi parla in un italiano stentato misto a uno spagnolo che non è proprio castigliano puro. E’ venuta in Italia da poco a fare la badante perché le due figlie possano frequentare l’università. La maggiore è iscritta al primo anno di medicina, l’altra è ancora al liceo oContinua a leggere “WEN – GENITORI – Vale un Perù – Terza Agnoletti”

WEN – GENITORI – La colonna sonora – Nicoletta Manetti

Bella figlia dell’amoooo-ooo-reee… La romanza del ‘Rigoletto’, conosco le parole, canto insieme a Toscana Classica. Non c’è traffico stamani sulla Firenze-mare. Schiaccio l’acceleratore e la sensazione è quella di un volo in apnea. Adoro la musica che mi da il ritmo nel fare cose. Ho sempre pensato che ci vorrebbe una colonna sonora di sottofondoContinua a leggere “WEN – GENITORI – La colonna sonora – Nicoletta Manetti”

WEN – GENITORI – A metà circa – Serena Taccagni

Sono in udienza e il mio cellulare continua a vibrare, deve essere importante se va avanti così da quasi un’ora. Scosto appena la toga per guardare il display: Clara. Avrebbe atteso, come ho fatto io per metà della mia vita. Svuotata l’aula mi decido a rispondere, se non altro per mettere fine a questo brividoContinua a leggere “WEN – GENITORI – A metà circa – Serena Taccagni”

WEN – FIGLI – Noi – Marcella Spinozzi Tarducci

Stringendoci forte la manocome a sentirci tutt’unoti abbiamo vista nascere.piccolo passero implume, nostro soltanto.I tuoi piedini roseisbocciavano come fiori vividistretti nella mano del magoche ti ha condotto alla vita,I tuoi occhi stupitiguardavano il mondo a rovescio.Sopra di te, come bianco gabbiano,volava l’ala bianca della suora. Eppure, così piccola,tu conoscevi già le strade del mondoe giàContinua a leggere “WEN – FIGLI – Noi – Marcella Spinozzi Tarducci”

WEN -FIGLI – Figlia (haiku) – Carlo Menzinger

Occhi di bimba Sorridono felici S’allaga il cuor Firenze, 27/03/2001 da “Rossi di sangue sono dell’uomo l’alba e il tramonto” di Carlo Menzinger di Preussenthal

WEN – FIGLI – Arianna 26 maggio 2019 – Miriam Ticci

La mia guerriera ha le gambe stanche Ma non cede d’un passo né di mille Per questo io l’amo e farei faville Per mantenere nel suo sguardo anche Quel guizzo lieve d’ironia leggera, Passo di marcia del maratoneta Sicuro di raggiunger la sua meta Senza tema d’ostacolo o barriera. Se la vita le dà unContinua a leggere “WEN – FIGLI – Arianna 26 maggio 2019 – Miriam Ticci”

WEN – FIGLI – A Valentina, mia figlia – Maila Meini

Giugno 1981 Non permetterti mai di ascoltare parole-mostro o tiritere fitte di rumori rimbalzanti su lastre cementate da un agro morto vivo senza nessuna crepa. Non voglio i tuoi colori soffocati con durezza da dita che soltanto sanno il grigio, il più facile se non c’è coraggio. Urla e silenzio versa su quei ragni diContinua a leggere “WEN – FIGLI – A Valentina, mia figlia – Maila Meini”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito