WEN – IRA – Ira – Giovanna Ristori

Dei peccati capitali l’ira è quello che più mi riguarda direttamente, perché ritengo e so di essere una persona verbalmente incontinente. Ma della rabbia più di tanto non si può raccontare, io riesco solo a dire che è un impeto che sale, che acceca la vista, offusca la mente, confonde e non fa più capireContinua a leggere “WEN – IRA – Ira – Giovanna Ristori”

WEN – IRA – La grande paura – Silvia Taccagni

Paola si affacciò alla porta d’ingresso; in lontananza si sentiva il suono delle sirene. Era piuttosto agitata perché Carlo non era ancora rincasato. Sicuramente dopo il lavoro era passato da suo cugino Piero, alla stazione di polizia per avere aggiornamenti sulla situazione. Tamburellava ansiosamente le dita sulla recinzione di legno del portico e continuava aContinua a leggere “WEN – IRA – La grande paura – Silvia Taccagni”

WEN – IRA – L’ira funesta del diavolo rosso – Bruno Magaldi

Agli inizi del 900, cominciò a diffondersi il ciclismo agonistico e apparvero I primi corridori professionisti. Uno di questi era Ugo Cerci, piccoletto ma pieno di energia, uno che nelle corse mal sopportava che qualcuno gli stesse davanti e perciò non disdegnava ogni tanto a ricorrere a quei trucchi che oggi sarebbero tacciati come condotteContinua a leggere “WEN – IRA – L’ira funesta del diavolo rosso – Bruno Magaldi”

WEN – IRA – Ti perdono – Serena Taccagni

Ho provato a parlarti ancora una volta, l’ennesima. Basta, non capisci. Capire cosa? L’ovvio. Niente, non ne vuoi sapere. E allora io agirò, come voglio, questa volta almeno. Salgo le scale, veloce come un ratto affamato che ha intravisto un ultimo pezzetto di formaggio, apro l’armadio, tiro fuori i vestiti, tutti, quelli belli e ancheContinua a leggere “WEN – IRA – Ti perdono – Serena Taccagni”

WEN – IRA – Wraith – Luigi De Rosa

Il convento di Santa Caterina era infestato. O almeno questo è quanto si dice in città.Narra una leggenda che in un passato remoto (medioevo o epoca post-rinascimentale, l’epoca cambiava a sconda di chi raccontava) una ragazza di nome Teresa fu costretta a farsi suora contro la sua volontà. Era una donna di umili origini cheContinua a leggere “WEN – IRA – Wraith – Luigi De Rosa”

WEN – IRA – Ninetta – Nicoletta Manetti

Da qualche tempo Ninetta era più bella, lo dicevano tutti. Lo diceva lo sguardo geloso del fratello a controllare la lunghezza della gonna, lo dicevano gli occhi degli uomini, quando lei passava di fretta con la borsa della spesa. Anche sua madre, quando alzava la testa dalla macchina da cucire, pareva dirle: come ti seiContinua a leggere “WEN – IRA – Ninetta – Nicoletta Manetti”

WEN -IRA – Like a rat in the corner – Marcovalerio Bianchi

Giulio aveva iniziato da poco il primo anno delle superiori. Era un ragazzo timido e introverso che dimostrava meno dei suoi quattordici anni. A scuola per via della bassa statura e del suo carattere timido fu subito preso di mira da alcuni ragazzi più grandi che iniziarono a infastidirlo e a deriderlo, dapprima verbalmente, poiContinua a leggere “WEN -IRA – Like a rat in the corner – Marcovalerio Bianchi”

WEN – IRA – Il pianeta irato – Carlo Menzinger

Dopo un periodo di osservazione, il Comitato di Coordinamento dell’astronave Xiwang decise di avviare la colonizzazione di Fruchtbar. Fu selezionato un gruppetto di venti volontari. Paolo ed Eleonora erano tra loro. La nave disponeva di abitazioni auto-montanti, che furono ancorate al terreno e costituirono in poche ore un piccolo villaggio. Per prudenza fu protetto daContinua a leggere “WEN – IRA – Il pianeta irato – Carlo Menzinger”

WEN – IRA – Ira cosmica – Carlo Menzinger

Quando l’ultima navetta attraccò alla Xiwang, facendo scendere a bordo i suoi passeggeri, la grande nave si mosse in direzione dell’anomalia spazio-temporale nota come il Passaggio. Era un’operazione quanto mai azzardata. Mai in passato si sarebbero tentate operazioni spaziali o altre missioni scientifiche con margini di successo così modesti. La Glubina e la People, lanciateContinua a leggere “WEN – IRA – Ira cosmica – Carlo Menzinger”

WEN – IRA – L’ira di Dante – Caterina Perrone

So ben io l’ira qual è! Ben la conosco, quello intossicar di budella che tistrugge, s’infoca e infine sbotta come voce di tuono.E perciò riconosco l’urlar di Filippo che vien giù per lo vicolo stretto di santaMargherita seduto sul cavallo a gambe aperte, quelle voci che sempreaccompagnan il suo passo nefasto, e l’improperi di luiContinua a leggere “WEN – IRA – L’ira di Dante – Caterina Perrone”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito